lunedì 25 gennaio 2016

Plzen: un viaggio alla ricerca della pils tradizionale

Abbandonando a malincuore Neuhaus ed il paesello di Weiden dove pernottavo, rincasato a bordo della Colonna-mobile, mi dirigo l'indomani verso la Repubblica Ceca, abbandonando dopo 1 mese quella accogliente Germania che ho imparato a conoscere meglio.
Le ore di treno sono circa tre e servono per scollinare dall'Alto Palatinato alla Boemia, attraversando tratti di foreste interminabili.
Giungo nella cittadina che ha dato vita ad uno degli stili più innovativi del XIX secolo.
Quel 5 ottobre del 1842 Josef Groll fece nacquere la leggendaria pilsner e la sua prima creatura, la Pilsner Urquel.


Mi sembrava, quindi, quanto meno interessante fermarmi qua ed approfondire, visitando quella che è l'eredità storica ed industriale di questo fenomeno divenuto poi globale: la fabbrica Plzensky Prazdroj. È il birrificio cittadino, dove oltre alle Pilsner Urquell si producono numerosi altri brand.
Sta di fatto che a quell'epoca gli abitanti della cittadina boema non erano soddisfatti della qualità della birra locale, detta Oberhefenbier (birra ad alta fermentazione) e chiesero l'intervento di Josef Groll, birraio bavarese di Vilshofen, esperto in birre a bassa fermentazione.

lunedì 18 gennaio 2016

Neuhaus e Windischeschenbach:
la magia delle Zoigl

Il mese di permanenza a Bamberga è volato, ma allo stesso tempo ho ricordi nitidi di ogni singolo giorno ed ogni singola ora. Ho passato e ripassato praticamente tutte le birre della città ed una buona fetta dei birrifici delle vicinanze.
Arrivato il giorno di andare via, però, mi aspettava un'altra serie di giorni densi di esperienze birrarie. Il percorso da Bamberga a Praga, da dove avrei poi preso l'aereo per tornare direttamente a Bari, l'ho voluto fare a tappe.


Non mi sarebbe capitata un'altra volta questa occasione di avere a qualche ora di treno in più altre mecche del bere autentico, per cui tra Bamberga ed il ritorno sarei passato da Windischischenbach, Pilsen e Praga.


Mentre seconda e terza meta sono più note ed agevoli da raggiungere, quella di Windischischenbach era quasi impresa. Ma mi sono organizzato con i treni con un bell'anticipo per non lasciare al caso la possibilità di perdermi nel bel mezzo delle foreste dell'Alto Palatinato.
Il motivo era speciale e portava con sè qualcosa di magico. Sto parlando del villaggio per eccellenza delle Zoigl, Windischischenbach, ma in particolare della frazione ad esso attigua che si chiama Neuhaus.

lunedì 11 gennaio 2016

Lipsia e le gose

Vicina non era vicina, ma conscio di non poter avere in futuro altre occasioni nella vita ghiotte come lo era quel mese in Germania, ho preso coraggio ed una domenica mi sono fatto quelle tre ore di treno all'andata ed altre tre la sera al ritorno.
Così ho raggiunto Lipsia, città della Sassonia, dove volevo andare per immergermi nel clima dove hanno dominato quelle straordinarie birre salate dal fascino misterioso.


Le Gose, come si sa, non sono originarie di questa città, bensì della cittadina di Goslar. Lì per motivi industriali legati all'estrazione dalle cave, l'acqua del sottosuolo era particolarmente ricca di sali.
Di qui il tipico tenore salino, che fu decisivo nel dare vita a questo unico stile.
Della gloria dell'industria birraria di un tempo a Lipsia è rimasto poco. Nel secolo scorso il lento declino di queste birre a favore delle lager industriali ha fatto il resto, relegando queste birre all'oblio della storia.

lunedì 4 gennaio 2016

Schlenkerla Weizen

Non ha bisogno di presentazioni questo birrificio per chi è un minimo addentrato nel mondo delle birre di qualità.
Questa è la prima di una serie di post monotematici, dedicati a singole birre che nel corso dei mesi incontro sulla strada, anche grazie al contributo di Iperdrink e della sua selezione.
Debutto con una birra dal valore affettivo elevatissimo, una di quelle che evoca piacevolissimi ricordi di bevute e scoperte sociali in quel di Bamberga.
Questa che bevo in bottiglia di Schlenkerla è la Weizen, omonima dello stile di riferimento, ma con la variante importantissima che è comune a tutte (o quasi) le birre del birrificio e di questa porzione di Germania.
Siamo al cospetto di una birra affumicata, che ricade tra le rauchbier, che nonostante non siano uno stile si fanno ben riconoscere già dalla parola.